Pace o Dolore – Il Sé integro

In questo articolo
    Add a header to begin generating the table of contents

    Ero sorpresa quando, per la prima volta ascoltai che c’era una scelta tra pace e dolore in ogni momento. Avevo fino ad allora vissuto per decenni con dolore cronico e quindi questa notizia era una novità per me totalmente incredibile. Ma la persona che suggeriva questa possibilità chiaramente aveva una comprensione e un’esperienza del dolore più grande della mia. Ero anche un bel po’ curiosa, così decisi di rimanere aperta a questa idea ed esplorare tutto quello che era possibile.

    Avevo già avuto alcune esperienze con una macchina TENS (a stimolazione nervosa elettrica transcutanea), Quindi comprendevo che il dolore è un segnale al cervello. Quando la macchina era appoggiata direttamente sull’area dolorosa del mio corpo, il segnale al cervello era interrotto e il dolore cessava per il momento.

    Naturalmente, funzionava solo quando era accesa; il resto del tempo il dolore ritornava e tornavo a soffrire.

    Ebbi anche  un’esperienza sorprendente suonando un tamburo di bufalo che avevo comprato in un seminario sciamanico. Perquoterlo fu lenitivo e rilassante. Ma dopo un po’, il braccio cominciò a farmi male (il tamburo era 56 cm e piuttosto pesante), quindi cambiai posizione e avvicinai il tamburo a me stessa. Istantaneamente onde di vibrazione entrarono dentro di me e il dolore svanì. Invece del dolore, sperimentai una piacevole e calmante sensazione che sentii divina.

    In entrambi i casi, eliminare il dolore richiedeva un’attività. Non puoi suonare il tamburo tutto il giorno, dopo un po’ la macchina TENS faceva danni alla mia pelle. Ero perciò molto curiosa di esplorare altre opzioni che potevano essere più sostenibili.

    Pace o dolore

    La Possibilita' di una Scelta

    Sapevo già che le tecniche di meditazione potevano avere un profondo impatto sulla nostra salute e sul nostro livello di stress. Avevo letto degli studi che dimostravano che le pratiche di meditazione che utilizzavano attenzione e focalizzazione potevano cambiare il nostro stato della mente ed essere molto utili nel sollievo del dolore.

    Volevo una soluzione come quella e volevo quei risultati!

    Il mio desiderio di trovare una pratica di meditazione efficace mi porto' a iscrivermi a un ritiro con The Bright Path Ishaya. Il corso insegnava una pratica di meditazione conosciuta come Ascensione. Pur avendo similitudini con la meditazione Mindfulness, l' Ascensione va molto più in profondità.

    “ Quando inizi ad accostarti al tuo corpo con curiosità piuttosto che con paura, tutto cambia ”
- Bessel A. van der Kolk

    Il Dolore Colpisce Ancora

    All’inizio, fui capace di entrare nel programma quotidiano di attività con un livello di dolore piuttosto basso. Poi, un giorno, mi risvegliai con un’infiammazione pelvica. Non solo era difficile camminare ma addirittura doloroso. Ero devastata ma continuai. Che altro potevo fare?

    Ero là, in piedi all’inizio di un lungo sentiero che andava verso la collina del centro del ritiro e mi sembrava più lungo e più ripido del solito. Sospirai profondamente e cominciai a camminare lentamente per il sentiero. Era molto dura e molto doloroso. Mi affaticai  piuttosto rapidamente e combattei per continuare. Una cocciuta determinazione sorse in me e continuai sempre più avanti, cercando di ignorare il dolore.

    Arrivai in cima, declinando tutte le offerte di aiuto. Mi sedetti sul muretto in cima al sentiero e piansi di dolore, in assoluta disperazione. Pensai che questo era oltre il livello più elevato di dolore. Il ritorno del dolore mi aveva scosso fino al midollo. Non potevo continuare così. Tanti pensieri passavano per la mia testa. Pensieri di come avrei potuto muovermi nel centro, quanto l’infiammazione sarebbe durata. Forse avrei dovuto andarmene? Era questa la vita che avrei dovuto vivere per sempre? Ero arrabbiata e frustrata e non volevo continuare così.

    Meditazione e dolore

    Hai sempre una scelta tra Pace o Dolore

    E poi, all’improvviso, un altro pensiero entrò nella mia mente. Una memoria di ciò che uno dei maestri di Ascensione aveva detto alcuni giorni prima: “ Hai sempre una scelta tra pace o dolore”. Questo fermo' tutti gli altri pensieri e rimasi seduta in silenzio per un momento. Poi dichiarai veementemente a me stessa: “Bene, se c’è una scelta… Scelgo la pace!“. Era un’immensa dichiarazione che sentivo in ogni cellula del mio corpo e  tutto ciò che rimaneva era pace: infinita e avvolgente pace. Tutti i pensieri svanirono.

    Mi rialzai con facilità e grazia e con calma camminai alla sala riunioni, mi sedetti e chiusi gli occhi. Ciò che seguì fu una profonda, gentile, onnicomprensiva, bellissima, serena esperienza di pace. Era anche un’esperienza molto stabile che rimase con me per diverse ore. Poi, come in una marea, danzai tra pace e dolore. Dopo un po’, il dolore tornò e tornai a soffrire.

    Ma questa volta, avevo una memoria della mia esperienza a fortificarmi quando le cose sembravano difficili e frustranti. Il mio approccio cambio' e il mondo si aprì per aiutarmi. Offerte d’aiuto arrivarono da ogni direzione. Il supporto che ricevetti era oltre qualunque cosa avessi potuto immaginare - chi mi dava una panciera, chi un bastone per camminare, chi una sessione di cure, chi un massaggio. La più grande sorpresa di tutte fu l’offerta d’aiuto da parte di un fisioterapista che, alcuni mesi prima, aveva completato il corso nella stessa mia condizione. Mi fu mostrato come camminare più facilmente ed efficientemente con un bastone e mi furono fatti trattamenti regolari con esercizi per rinforzare il mio centro senza compromettere il mio corpo.

    Prima non credevo i miracoli… Ma adesso si!!

    “ Nel profondo del cuore c'è una quiete che è guarigione, una fiducia nelle leggi universali che è incrollabile e una forza che è come roccia. Ma poichè è molto profondo, abbiamo bisogno sia di pazienza che di perseveranza quando scaviamo per cercarlo. ” Paul Brunton

    03. Meditation and pain _ End

    Il silenzioso spazio interiore

    La mia esplorazione della scelta tra pace e dolore stava solo iniziando e non terminò con il mio corpo fisico. La mia relazione con i miei pensieri, le emozioni, il suono, le altre persone e molto di più cambiava e continuava a cambiare giorno per giorno, settimana per settimana. Ogni cosa cambiava in meglio, non perché stavo cercando di cambiare qualcosa, ma perché diventavo sempre più cosciente dello Spazio silenzioso e quieto di pura pace interiore.

    Questo è il Te integro, il vero te, il sé silenzioso e quieto. Quando diventi cosciente e attenta a questa quiete, a questo silenzio, a questo spazio di pace e amore incondizionato, la tua coscienza di esso si espande per diventare più familiare e stabile. Questo è il fondamento per guarire. Quando sei in contatto con questa parte di te, tutto ciò di cui hai bisogno viene a te. Non devi più cercare; non devi più tentare di guarire o mettere a posto tuo corpo, imbrigliare le tue emozioni o fermare i tuoi pensieri.

    Ho scoperto che ogni cosa che avevo imparato nella vita fino a quel momento era a rovescio. Avevo cercato di ottenere pace, guarire me stessa e fare una vita migliore. Mentre per tutto il tempo la pace era sempre stata disponibile nel momento presente, tutto quello che dovevo fare era prestare attenzione e poi il resto sarebbe venuto da sé. La pace divenne evidente e la vita divenne più facile, più gentile e molto più felice.

    Pace o dolore è una scelta; tutto quello che devi fare è imparare a scegliere.

    Torna su